Beirut Snack

Tessute le une sopra le altre
illudono forme nuove,
sono pronte a tutto
le tette in corteo.

Ha torto chi non c’è,
chi c’è ripassa
strabilianti, uniche
vere volute di fumo.

Di tanto velenoso sentire
non c’è più soggetto
da molto tempo, salvo il salto
dell’ultimo istante.

Dietro il sorriso
la strada più stretta
salirà in discesa
in fondo siamo nati
credo, per smarrire
e ritrovare la rotta,

il futuro abbozza
il sole è già domenica
nel salone degli specchi
silenzio, sassi e fionda.

Annunci

6 thoughts on “Beirut Snack

  1. Bravo come sempre, Flavio. Essenziale all’ osso, dura, precisa e allusivo, tesa, incalzante, di grande asprezza e verità. La tua poesia è sempre un passo più avanti. Complimenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...