dai primi di Giugno (trad. inglese di Adeodato Piazza Nicolai)

per piangere e dormire
abbiamo tutto il tempo,
risolvendoci magari
nel tramezzo dei sogni.
Non siamo rapaci,
sappiamo che la vita
è altra vita, per questo
dai primi di Giugno
ci amiamo senza pensare,
esplodono ciliegio e tiglio
del dopo l’idea non sfiora,
strade larghe
portano ovunque.
Nicoletta cammina sui binari.
Basta frastuono in classe.
Liberazione è mai più.
Niente lebensborn,
niente più bambini
gettati in strada
da televisori guasti.
Tra rose
e lastroni di calcestruzzo
ci sono i loro nomi.
Torneranno dolci i cappottini,
teneri come libri
presi dal dorso, e basta crisi
asteroidi scaduti,
profughi e altri imperi.

FROM THE FIRST OF JUNE

maybe resolving ourselves
in the convolutions of dreams.
We are not rapacious,
we know that life
is another life, on this
first of June
we love each other without thinking,
explodes the cherry and lime tree
thoughts of tomorrows do not surface,
wide roads
lead everywhere.
Nicolette walks on railroad tracks.
Enough confusion in the classroom.
No more freedom.
No lebensborn,
no more kids
thrown on the roads
from faulty televisions.
Between roses
and large cement blocks
rest their names.
Small overcoats could return
soft as books
handled from the spines
and enough crisis,
fallen asteroids,
refugees and other kingdoms.

©2017 American translation by Adeodato Piazza Nicolai of the poem DAI PRIMI DI GIUGNO of Flavio Almerighi. All Rights Reserved.

Annunci

5 thoughts on “dai primi di Giugno (trad. inglese di Adeodato Piazza Nicolai)

  1. abbiamo a disposizione davvero pochissime armi non convenzionali: la comprensione, la non violenza, l’amore e la poesia. Per andare avanti, senza la certezza di cambiare questo vecchio mondo che ci asfissia, ma con la consapevolezza, se non altro, di poter essere quella goccia che almeno riesce a ristorare qualcuno. Ecco, Flavio, la tua Poesia mi ristora nella calura della stretta di un insieme di fatti e persone che si girano dall’altra parte.

    • Cara Angela,
      per me sei tu che “ti giri dall’altra parte”, dal momento che, alle mie ripetute richieste di chiarimento, hai sempre rifiutato di rispondermi, di lasciarmi parlare…eppure di tempo ne è passato! Se almeno potessi sapere di che cosa mi accusi. Io ho preso una strada che, in mezzo a difficoltà di vario genere, voglio mantenere. Nelle mie condizioni di salute e nel mondo di ferro e fuoco in cui viviamo…scrivere poesie e parlare di Poesia con chiunque ne voglia parlare e sia all’altezza di farlo, è una gioia che mi aiuta a vivere. Quando i pensieri si trasformano in parole scritte sul foglio bianco e riesco a dire quello che nasce dalla mente e dal cuore…provo una grande gioia. E forse non so neppure perché. Cara Angela tu sei una bravissima poetessa e hai certamente un grande cuore. aprilo all’amicizia, anche se abbiamo preso strade diverse. Le parole non devono essere tante. Ne bastano tre.
      La carezza dell’angelo alla bimba.
      Mariella

      SI RAMMENTA UN’ULTIMA VOLTA, POI SI PASSA AL CESTINO, CHE COMMENTI DI NATURA PERSONALE NON FANNO PARTE DELLA LINEA DI QUESTO BLOG.

  2. Caro Adeodato,
    la tua poesia mi ha commosso profondamente:

    “Non siamo rapaci,
    sappiamo che la vita
    è altra vita, per questo
    dai primi di Giugno
    ci amiamo senza pensare,
    esplodono ciliegio e tiglio
    del dopo l’idea non sfiora,
    strade larghe
    portano ovunque.”
    Con parole semplici hai evocato la vita e hai saputo cogliere con le parole, cosa assai difficile, l’attimo fuggente, l’hai afferrato… tra le tue mani sono fioriti il ciliegio e il tiglio e io ne ho sentito il profumo. Dimenticare il futuro è l’unica via di salvezza, più che dimenticare il passato: ci sono troppe incognite e prospettive devastanti, nel nostro futuro. Il carpe diem è l’ineffabile arte del vero poeta: chi se non il vero poeta coglie l’inafferrabile attimo della gioia?
    Grazie Adeodato, Angela che hai aperto il discorso sulla non violenza l’amore e la poesia…e grazie a Flavio che ci ospita generosamente.
    Mariella

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...