Caleranno i Vandali, oggi su Neobar

con vero piacere vi propongo la lettura di questo articolo sul mio ultimo libro Caleranno i Vandali

Caleranno I Vandali – Flavio Almerighi

nell’occasione un ringraziamento di cuore al poeta Doris Emilia Bragagnini e a tutta la redazione di Neobar.

Buona lettura.Caleranno-Vandali

Annunci

3 thoughts on “Caleranno i Vandali, oggi su Neobar

  1. La poesia di Flavio, taglia, come un foglio preso nello stesso verso, quando nemmeno senti il lacerare della pelle e vedi direttamente il sangue. Ogni elemento della sua poesia ha un ruolo preciso, non casuale, e solo in apparenza versi così contratti potrebbero sembrare anche semplici da realizzare. Invece, più è asciutto il verso, maggiore è il peso dei suoi costituenti, senza dubbio. I due commenti che aprono e chiudono l’articolo sono molto interessanti e, pur nell’uso di un linguaggio ricercato e in alcuni tratti solo per addetti ai lavori, ornano la poesia di Flavio – che anche da sola ha forza quanto basta per imprimersi nella memoria del lettore – aggiungendo sicuramente elementi e spunti per una successiva riflessione.
    “Di tutti i ricordi che ti ho dato” lascia il segno.

  2. Abele Longo (Neobar) ha detto:
    dicembre 1, 2016 alle 23:12

    I “vandali” di Flavio Almerighi come i “barbari” di Kavafis. Qui tuttavia più che consapevolezza di una fine alle porte, i barbari ce li troviamo già in casa, dentro di noi. Immagini incisive, cariche di vita vissuta, di una umanità che non sapeva ancora dove sarebbe andata a parare. Immagini che si stagliano, in tutta la ruvidezza e le contraddizioni, contro il vuoto che ne è seguito. I vandali sono appunto già calati e dalle nostre macerie guardiamo a quegli anni dove Clint Eastwood faceva Callaghan, per cercare, appigliarci almeno a un senso; in quel mondo diviso in rossi e neri e i film che si guardavano finivano inevitabilmente in una sponda o l’altra.

    Diamo il nostro benvenuto a Flavio Almerighi che ringraziamo, insieme a Doris, per questo dono contro la barbarie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...