Forse.

san lorenzoDiventa luce l’ultima cometa,
attraversa ritrosa vecchi rimbrotti.
Tornando non avrà più casa
le sue gioie penderanno da altri lobi.
La rivedranno immemori posteri.
Forse.

Silenzio, fuori la pioggia
conversa con lampade a olio.
Tanto isolamento è impari,
servirebbe un coltello
fine pena per fiori già recisi.
Tramandare le sole carezze.

Le cose finiranno, Halley ci sarà
cercando universi e altri frantumi.
Succede a San Lorenzo
e con tutti i primi amori.

Annunci

6 thoughts on “Forse.

  1. “”Silenzio, fuori la pioggia
    conversa con lampade a olio.””
    Ecco sono versi così che ancora mi fanno credere nella scrittura. Grazie

  2. Scusa se approfitto dello spazio: ho perso il tuo recapito tel. (cambiato vettore telefonico…) e l’indirizzo e-m che mi ha dato Michele (con sga.3), non viene nemmeno accettata. Tu hai il mio numero, se puoi mandarmi il tutto con SMS o direttamente chiamarmi.

  3. da Nuccina » mar set 06, 2016 3:29 pm

    non mi ha mai messo malinconia la notte di san Lorenzo eppure leggendo questi tuoi versi che trovo assolutamente fantastici un brivido di incertezza mi ha percorso la schiena, una leggera malinconia
    per questa vita caduca e incerta mi ha pervasa.

    La poesia ha grande potere….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...