paesi apocrifi

da tanti inverni coperte gelate
attendo fiorire
il versante contrario,
pure ai lupi talvolta
è concessa tenerezza

perfino nel randagio più fine
scorre sangue di maiale
ogni donna lo sa,
ma si lascia incantare
da chi non merita

non ho mai capito se
del viaggio sia più importante
il resoconto, la fatica
o scoprire l’ultima meta
dove conficcare l’anima

Annunci

3 thoughts on “paesi apocrifi

  1. io penso che il viaggio sia sempre in ultima analisi una scoperta, non solo di spazi fuori di s+ ma anche dentro di sé, e sia sopratutto la possibilità
    di incontri e condivisioni…. penso che arriverò alla fine del mio viaggio senza aver poi chiaro del tutto il perché del mio bisogno di viaggiare… belli come sempre i tuoi versi…

  2. Fatica e resoconto sono parimenti importanti in un viaggio, Flavio; dubito che – in un vero viaggio – ci sia un’ultima meta, tanto per il corpo quanto per l’anima.
    Questa, almeno, è l’esperienza che ne ho fatto finora. E gran bella poesia, tra parentesi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...