La corsa fredda

Giorno feriale
stelle finite
qualcosa piove.

E’ rimasta bambina,
chiede a tutti il nome
conta la data di nascita
e non sa come mai quest’inverno
non sia caduta neve,
resiste a suo modo all’oltraggio.

Quando vai a Bologna
ho sempre timore
tu prenda freddo, troppa luce
non mangi il necessario,
dirai che sono tornato dolce
non sei rimasta bambina.

Sono così non ho altri segni,
tranquillità è umore astratto
l’epica solitudine
di questo pianeta.

Un pensiero su “La corsa fredda

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.