Ettore D.

Ettore ricordo lontano
trema come fosse ieri,
mette la firma e ricorda
ripara zoccoli e ricorda.
Ettore lontano ricordo
e il ricordo non è stasi,
perché sa cos’è stata
la brina limpidissima
di cui parla mai.
L’inverno senza tempo
è stato l’inizio,
l’inizio la fine,
e il vento corre in fretta,
nei turbini Ettore D.
ricorda mio nonno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...