calda

La lingua scava dalle tue bocche
sapore di coloniali e pioggia,
un loggiato di rondini sedotte
pronte a tutto pur di essere
sollevate dal giusto abbraccio.

I polsi afferrati, pronti
a farsi prendere con dolcezza
finalmente voluta, libera.

Cessa ogni focolaio di resistenza,
niente può tornare alla sorgente,
ma fluire orgoglioso, mistico puro
verso il mare caldo

cui lanciare l’ultimo sguardo,
il più bello
per rivedersi e morire.

Annunci

3 thoughts on “calda

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...