pedissequa

Ci si invaghisce dei propri figli
dei propri genitori
di un verbo o una parola
urtati per caso in una scorribanda,
ci si sente fortunati di averli incontrati
e subito dimenticati

Ci si invaghisce di un gatto
del proprio io riempito di buchi,
durante gli anni migliori
di tutto quanto si può comprare,
esibire agli amici o a chi per essi
ci si invaghisce a volte di una vedova

poi di un paio d’occhi
poi di un tramonto
della minuziosità del proprio amore
sperando di ritrovarlo così com’era,
invece si è fatto adulto
ed è partito anche lui.

Annunci

6 thoughts on “pedissequa

  1. Ci si trascina nelle abitudini
    ed è un male, bisogna coltivate
    concimare, potare, come fa la natura,
    a volte anche estirpare.
    Sopratutto in amore: ci si innamora
    ma non basta, utile è creare, dare un tocco della nostra genialità altrimenti si è piatti, servili.
    Un abbraccio
    e buon maggio
    Chiara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...